sabato 17 dicembre 2011

L'A.N.P.I. a sostegno di Valdelsa Donna

Stelle come te.
La scia di una persona speciale.


Il Comitato delle Donne della Sezione A.N.P.I. San Gimignano esprime apprezzamento e pieno sostegno per l'iniziativa organizzata dall'Associazione VALDELSA DONNA che si terrà nei giorni di sabato 17 e domenica 18 dicembre a San Gimignano.
Il Comitato vuole sottolineare l'importanza di questo evento dal forte valore civico e civile dove le donne si dimostrano la parte più attiva in un momento difficile del nostro Paese.

venerdì 16 dicembre 2011

Consigli per la lettura


AUSCHWITZ
Ero il numero 220543
di Denis Avey


Era un soldato inglese in Egitto quando fu fatto prigioniero dai nazisti e portato nel campo vicino al famigerato lager. Lì, Denis Avey si sostituì a un detenuto ebreo e passò due notti con la divisa a righe. Ora, a 93 anni, ha scritto la sue memorie e quell'incredibile avventura è diventata un bestseller.


Nel 1944 Denis Avey, un soldato britannico che stava combattendo nel Nord Africa, viene catturato dai tedeschi e spedito in un campo di lavoro per prigionieri. Durante il giorno si trova a lavorare insieme ai detenuti del campo vicino chiamato Auschwitz. Inorridito dai racconti che ascolta, Denis è determinato a scoprire qualcosa in più. Così trova il modo di fare uno scambio di persone: consegna la sua uniforme inglese a un prigioniero di Auschwitz e si fa passare per lui. Uno scambio che significa nuova vita per il prigioniero mentre per Denis segna l'ingresso nell'orrore, ma gli concede anche la possibilità di raccogliere testimonianze su ciò che accade nel lager. Quando milioni di persone avrebbero dato qualsiasi cosa per uscirne, lui, coraggiosamente, vi fece ingresso, per testimoniare un giorno la verità. La storia è stata resa pubblica per la prima volta da un giornalista della BBC, Rob Broomby, nel novembre 2009. Grazie a lui Denis ha potuto incontrare la sorella del giovane ebreo che salvò dal campo. Nel marzo del 2010, con una cerimonia presso la residenza del Primo ministro del Regno Unito, è stato insignito della medaglia come "eroe dell'Olocausto".

ISBN: 9788854131958
Editore: Newton Compton

lunedì 12 dicembre 2011

Ciao Bruna

Bruna Giovani oggi ci ha lasciati.
Tutta la Sezione A.N.P.I. San Gimignano si stringe attorno alla famiglia nel dolore per la scomparsa della carissima compagna Bruna, iscritta da sempre alla nostra Sezione, attenta e puntuale sostenitrice dei valori che la nostra associazione esprime.
La vogliamo ricordare con questo piccolo gesto, nell'ultimo appuntamento che l'ha vista protagonista assieme alla delegazione sangimignanese, durante le celebrazioni del 67° Anniversario dell'Eccidio di Marzabotto, lo scorso 2 ottobre.
Ciao Bruna.


venerdì 2 dicembre 2011

Consigli per la lettura

Danza con il secolo
l'autobiografia di Stéphane Hessel

Il partigiano francese simbolo della Resistenza d'oltralpe torna a parlare ai cittadini del mondo, dopo l'eclatante successo del pamphlet Indignatevi!, che ha venduto tre milioni di copie in Francia e duecentomila copie in Italia.
Dopo aver esortato le coscienze di tutto il mondo a risvegliarsi e a scuotersi dall'indifferenza che domina la nostra società, con Danza con il secolo Hessel racconta di come la sua vita si sia intrecciata con i maggiore eventi del Novecento. In particolare, l'autore francese ripercorre gli avvenimenti che durante la seconda guerra mondiale l'hanno portato a diventare partigiano, ad essere catturato e deportato, per poi diventare dopo la guerra uno dei principali diplomatici francesi. Hessel è stato infatti uno dei partecipanti alla stesura della Dichiarazione Universale dei Diritti dell' Uomo.
In questa appassionata narrazione, il suo sguardo sul secolo appena terminato non smette di lanciare interrogativi preoccupati al futuro, ma sempre con la fiducia e l'ottimismo che caratterizzano questo grande personaggio.
 

http://addeditore.it/

mercoledì 23 novembre 2011

Dicono dell'A.N.P.I.

Alcuni nomi illustri spiegano perchè iscriversi all'A.N.P.I., fallo anche TU.

Iscriviti!

Inviandoci una e-mail potrai ricevere tutte le informazioni necessarie.

Per info:
Sezione A.N.P.I. San Gimignano
Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
anpi.sangimignano@gmail.com
http://anpisangimignano.blogspot.com/
Cell. 340.5929471 - Cell. 347.5501552




Convocazione Comitato di Sezione




Ai tutti
i membri del
Comitato di Sezione



E' convocato il Comitato di Sezione che si terrà sabato 26 novembre 2011 alle ore 15.00 presso la nostra sede in via Santo Stefano, 23 (ex-carcere).

martedì 22 novembre 2011

L'ordine del giorno promosso dall'A.N.P.I. approvato in Consiglio Comunale

Lo scorso martedì 15 novembre, è stato accolto dal Consiglio Comunale di San Gimignano l'odg contro la proposta di Legge Fontana n.3442, promosso dalla nostra Sezione e presentato come punto all'ordine del giorno della seduta consiliare.
La proposta di legge esprimeva la volontà di equiparazione di tutte le "Associazioni di interesse delle forze armate", senza distinzione alcuna.
Il risultato è stato possibile grazie al voto favorevole del gruppo di maggioranza Centrosinistra per San Gimignano, della Lista Civica Cittadini per San Gimignano e di Rifondazione Comunisti Italiani. Soltanto il Popolo della Libertà si è astenuto.
Di seguito riportiamo il testo approvato:

Il Consiglio Comunale

Riconoscendo e condividendo i principi sanciti dalla Costituzione italiana quali fondamentali diritti, doveri e valori della Repubblica italiana, indispensabili ed insostituibili per la democrazia e la libertà in Italia dopo quanto vissuto durante la Seconda Guerra Mondiale per mano della tragica esperienza nazi-fascista;

Venuto a conoscenza che la Commissione Difesa della Camera dei Deputati ha approvato la Proposta di Legge “Fontana” n°3442 avente per oggetto “Disposizioni per le associazioni di interesse delle forze armate” che, motivata dalla necessità di dotare le suddette associazioni di personalità giuridica,  dunque anche ai fini della possibilità di accedere ai contributi pubblici, ricomprende anche quelle degli ex-combattenti della Repubblica Sociale Italiana;

Considerato che tale volontà di equiparazione di tutte le associazioni di interesse delle forze armate è divenuta palese con la bocciatura degli emendamenti che proponevano correzioni del testo affinché fosse evitata tale previsione;

Considerato inoltre che l’approvazione in Commissione Difesa di questa Proposta di Legge segue di poche settimane la presentazione al Senato della Repubblica di un Disegno di Legge per l’abrogazione della XII Norma Transitoria della Costituzione italiana, che vieta la ricostituzione, sotto qualsiasi forma, del partito fascista;

Preoccupato per queste ricorrenti iniziative di rivalutazione del partito fascista e di coloro che combatterono contro la Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo e l’affermazione della democrazia nel nostro Paese;

Ricordato inoltre il prezzo pagato dalla comunità sangimignanese alla Liberazione dell’Italia dalla dittatura nazi-fascista con i martiri dei luoghi tristemente noti di Montese, Citerna, San Donato, Il Piano, Montemaggio e più in generale quelli ricordati dai vari monumenti, sacrari e lapidi posti sul territorio comunale e ricordati annualmente ad ogni ricorrenza;

Ribadita la necessità di tenere sempre viva l’attualità dei valori della Resistenza e della Costituzione anti-fascista da parte delle Istituzioni, quale patrimonio comune per garantire la convivenza democratica e le libertà dei cittadini;

esprime la propria contrarietà

verso le iniziative legislative richiamate in premessa che minano il carattere democratico della Repubblica italiana, alterando la memoria storica delle vicende che hanno portato alla Liberazione del nostro Paese

Impegna il Sindaco e la Giunta comunale

a farsi portavoce del sentimento di contrarietà del Consiglio Comunale verso la proposta di legge in oggetto, inviando il presente ordine del giorno alla Presidenza della Repubblica, alla Presidenza della Camera dei Deputati ed alla Presidenza del Senato della Repubblica, dandone notizia all’opinione pubblica, continuando ad operarsi per il diffondersi dei valori e principi costituzionali sanciti dalla Costituzione nata dal movimento di Resistenza e dalla lotta di Liberazione nazionale.

Approvato a maggioranza dalla seduta straordinaria del Consiglio Comunale di San Gimignano convocata in data 15 novembre 2011 alle ore 15.

Favorevoli (14): Fulignati Massimiliano; Salini Eros; Marrucci Andrea; Antonelli Marco; Lampis Alberto; Fiaschi Leonardo; Ricciardi Elena; Bartalini Gianni; Burgassi Simone; Garosi Ilaria; Bassi Giacomo; Pietroni Silvia; Sanciolo Claudio; Bagnai Alighiero.
Contrari (0):
Astenuti (2): Bertelli Brunello; Manzi Duccio.

Circolo di Ateneo "Carlo Rosselli" A.N.P.I. Siena



E' stato costituito ieri presso l'Aula Magna Storica in via Banchi di Sotto a Siena il Circolo di Ateneo "Carlo Rosselli" A.N.P.I. Siena.
Erano presenti all'assemblea costitutiva il Presidente dell'A.N.P.I. Regionale Vittorio Meoni ed il Vice Presidente Vicario dell'A.N.P.I. Provinciale Siena Riccardo Margheriti, oltre che alla Prof.sa Francesca Vannozzi vero cuore pulsante di questa iniziativa.
Alla presenza di circa una cinquantina di partecipanti tra docenti, studenti e personale amministrativo si sono susseguiti gli interventi fino alla conclusiva approvazione del regolamento del Circolo.
"Un'ottima iniziativa che spero abbia un ampio respiro in futuro e possa rappresentare un valore per gli studenti che la praticheranno" ha detto in conclusione Meoni.


A.N.P.I. Provinciale Siena
0577 2803008
345 4335937
info@anpisiena.it

mercoledì 9 novembre 2011

Consigli per la lettura


in libreria dall'11 novembre



RIBELLI!

*Gli ultimi partigiani raccontano la Resistenza. Di ieri e di oggi*

(pag. 224, € 18,00 – libro+dvd)
di Domenico Guarino e Chiara Brilli
Con il documentario Ribelli! di Massimo D’orzi e Paola Traverso
Il Gigante Cinema



Ogni tanto nascono generazioni consapevoli che una rivoluzione è possibile.

Attraverso l’epopea popolare che li vide protagonisti attivi nella Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, i partigiani furono gli artefici primi della costruzione della nostra democrazia. È al loro coraggio, espresso nella Resistenza prima e nella discussione parlamentare poi, che dobbiamo quella meravigliosa opera d’ingegno che si chiama Costituzione Italiana. È grazie ai loro sacrifici che questo Paese ha potuto imboccare la strada della libertà e dello sviluppo civile.

Ribelli! raccoglie le storie di chi l’Italia l’ha ri-fatta per davvero, dopo il buio del ventennio fascista. Partigiani – originari di Bologna, Firenze, Venezia, Genova, Milano, Napoli, Parma, Roma, Viareggio… – che a vent’anni e anche meno misero in gioco tutto, a cominciare dalla vita, per amore della libertà e della democrazia. Uomini e donne che in questo libro e nel documentario in dvd accluso si raccontano, confrontano la loro esperienza con l’Italia del presente con lucidità emozionante e lanciano moniti e insegnamenti su cui riflettere. I partigiani protagonisti del libro (Silvano Sarti (Pillo), presidente ANPI Firenze; Leandro Agresti (Marco); Marisa Rodano, tra le fondatrici dell’UDI e prima donna vicepresidente della Camera; Miriam Pellegrini Ferri; Giuliano Martelli
(Saturno); Vittorio Meoni (unico sopravvissuto dell’eccidio di Montemaggio), già senatore, presidente ANPI Siena; Didala Ghilarducci, presidente ANPI di Viareggio e Lucca; Marcello Citano (Sugo); Massimo Rendina, primo direttore TG RAI, presidente ANPI Roma; Teresa Vergalli (Annuska); Laura Seghettini; Vinca Kitarovìch (Lina), prima staffetta della 7ª G.A.P Bologna; Antonio Amoretti e Gennaro Di Paola, protagonisti delle 4 giornate di Napoli; Rolando Ricci, deportato a Mathausen, già senatore e ex presidente ANPI Nazionale) raccontano le loro scelte di resistenza e si confrontano con l’attualità, offrendo una riflessione lucida e concreta sulla realtà politca e sociale italiana e raccontando la possibilità, i modi ed il contesto di una nuova ribellione, che parta dalle conquiste del
passato,ed inanzitutto dalla nostra costituzione, per costruire il futuro del nostro paese. E del mondo.


Con il sostegno dell’ANPI di Firenze e della Regione Toscana.


Il trailer del documentario Ribelli!:



La scheda di Ribelli!:



Gli autori

Domenico Guarino, giornalista professionista, lavora presso Controradio-Popolare Network. Vincitore dei premi letterari "Firenze per le culture di pace, intitolato a Tiziano Terzani" (2007), “Raccontare le periferie" del Gabinetto Viesseux (2007), "Piero Passetti” dell'Unione nazionale cronisti (2008). Ha pubblicato la raccolta di racconti Di Domenica si può anche Morire (Polistampa, 2008), Dialogo tra Uomo e Rom. (collana tascabili Fuori Binario, 2009), Ordine Nuovo (Cult editore, 2009), Io sono un italiano, un italiano nero (Cult editore, 2010), Puttanopoli (Cult editore, 2010). Autore delle pièce teatrali La ballata del lavavetri (2007) e Il mio nome è mai più (2008).

Chiara Brilli, giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche. Lavora per Controradio-Popolare Network, è coautrice di Cultura pret-a-portér (2009) per la collana Quaderni di Inchiesta Urbana e della raccolta di racconti La tramvia che scappò via. E altre storie (Accademia dell'Iris, 2010). Conduce presentazioni ed incontri teatrali per conto della Fondazione Toscana Spettacolo. Diplomata in flauto traverso al Conservatorio L. Cherubini di Firenze. Interprete di reading e pièce teatrali (Il mio nome è mai più, 2008 e Ordine Nuovo, 2009).

Paola Traverso, montatrice. Laureata in Lettere (d.a.m.s), si occupa anche di teatro. Dal 2000 lavora nel montaggio cinematografico, prima come assistente, tra gli altri, di M. Spoletini e I. Quadri. È montatrice di diversi lavori, tra cui: Adisa o la storia dei mille anni di Massimo D’orzi (film doc 2004), The Talking Tree di Nello Correale (doc 2007); Sàmara, lungometraggio di M. D’orzi (2009); Ombre di luce di M. D’orzi (doc 2010); La voce di Rosa di Nello Correale (film doc 2011) presentato al Taormina Film Fest 2011. È autrice del saggio Scrivere con le immagini. Spunti di riflessione sul lavoro di montaggio del film Adisa o la storia dei mille anni contenuto nel libro Per un cinema nomade, a cura di Elisabetta Amalfitano, ed. Il Gigante e MRT (2005).

Massimo D’orzi, regista, ha al suo attivo due cortometraggi (La mano rossa e La rosa più bella del nostro giardino) e un film intervista a Marco Bellocchio, L’immagine della ribellione (2002). Nel 2004 gira il primo lungometraggio Adisa o la storia dei mille anni (prossima uscita libro+film con Infinito Edizioni). Nel 2009 realizza in collaborazione con
il C.S.C. Sàmara il suo primo lungometraggio di finzione in uscita nelle sale a Marzo 2012. Nel 2010 realizza il documentario Ombre di luce che con Ribelli! (Infinito Edizioni,2011) e Adisa chiude il progetto Trilogia della Resistenza.

martedì 8 novembre 2011

Consigli per la lettura

L'uomo che ha risvegliato la coscienza dell'Europa parla ai giovani




IMPEGNATEVI!

 Dopo il grande successo di "Indignatevi!", caso editoriale e politico del 2010, il nuovo libro di Stéphane Hessel
 
Indignatevi! ha segnato il 2010 in Francia, è in testa alle classifiche dei libri più venduti di tutta Europa, continua a entusiasmare milioni di lettori. Da poco uscito in Francia, Impegnatevi! è a sua volta un best seller. In questo libro, una conversazione con Gilles Vanderpoote, Stéphane Hessel esorta i giovani a costruire un futuro migliore, basato su uno sviluppo compatibile con le risorse della Terra e dei popoli, su una vera alternativa economica più equa e giusta, sull’ecologia e il rilancio delle grandi istituzioni internazionali. A resistere con creatività, intelligenza e voglia di fare. Perché l’indignazione, da sola, non basta.

“Quando incontro degli studenti delle scuole superiori che non sanno ancora cosa faranno nella vita, il mio messaggio per loro è: ‘Interrogatevi su ciò che vi indigna e vi scandalizza e, quando l’avrete scoperto, cercate di capire come, concretamente, potete agire per contrastarlo. Resistere non significa semplicemente riflettere o descrivere. Bisogna anche intraprendere un’azione.
  
Stéphane Hessel è nato a Berlino nel 1917 da una famiglia ebraica (il padre fu il traduttore tedesco di Proust, mentre la madre fu il personaggio che ispirò Roché e Truffaut per la celebre Catherine di Jules e Jim), ed è cresciuto nella Francia degli anni 30. Ha partecipato alla Resistenza francese e dopo la guerra ha lavorato al Segretariato generale dell’Onu. Stéphane Hessel è stato tra gli estensori della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.
 
SALANI EDITORE
ISBN: 9788862566193
€ 6.50, pp. 112, 2011
Fuori collana e Altre collane

sabato 5 novembre 2011

4 Novembre: fine del primo conflitto mondiale

Come di consueto pubblichiamo il fotoracconto della mattinata di ieri.
Una cerimonia breve ma intensa, alla presenza delle forze dell'ordine dei Carabinieri, dei Vigili Urbani e della Polizia Penitenziaria, che ha visto intervenire il Sindaco ed il Presidente della nostra Sezione per i saluti istituzionali.

cliccare sull'immagine per ingrandire

giovedì 3 novembre 2011

Celebrazioni del 4 Novembre

In occasione del 4 novembre la Sezione A.N.P.I. San Gimignano e l'Amministrazione Comunale commemoreranno questa importante ricorrenza con la deposizione di corone d'alloro ai Monumenti ai Caduti.
La cerimonia avrà luogo in forma solenne venerdì 4 novembre alle ore 9, al Monumento ai caduti di tutte le guerre, situato al Piazzale Martiri di Montemaggio, alla presenza del Sindaco e dei rappresentanti della nostra Sezione.
Successivamente le delegazioni si recheranno al Cimitero Comunale per la deposizione delle corone al Sacrario e al Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale.
Tutta la cittadinanaza è invitata a partecipare.

Di seguito il manifesto diffuso dall'A.N.P.I. Nazionale:

CONFEDERAZIONE ITALIANA
FRA LE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE
E PARTIGIANE

IV NOVEMBRE

GIORNATA DELLE FORZE ARMATE
FESTA DELL'UNITA NAZIONALE

I Combattenti, Decorati al Valor Militare, Congiunti dei Caduti, Mutilati ed Invalidi di Guerra, Protagonisti della Guerra di Liberazione e della Resistenza, Reduci dalla Deportazione, dall’Internamento e dalla Prigionia,
CELEBRANO
l'evento conclusivo del primo conflitto mondiale che porta a compimento gli obiettivi dei Risorgimento;
INTERPRETANO
il sentimento del popolo Italiano di attaccamento all'Unità della Patria;
RICORDANO
quanti, fedeli alla nostra Bandiera, sacrificarono la loro esistenza agli ideali di amor di Patria, di indipendenza, di libertà e di democrazia,
ESPRIMONO
gratitudine alle Forze Armate, presidio delle libere Istituzioni, e a tutti i militari che rischiano la propria vita fuori dal territorio nazionale;
SI IMPEGNANO
a trasmettere alle nuove generazioni la memoria degli eventi che hanno caratterizzato la storia della nostra Patria.

      Roma, 4 novembre 2011


Per info:
Sezione A.N.P.I. San Gimignano
Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
anpi.sangimignano@gmail.com
http://anpisangimignano.blogspot.com/
Cell. 340.5929471 - Cell. 347.5501552

mercoledì 2 novembre 2011

Consigli per la lettura

La SV è invitata domenica 6 novembre alle ore 18, presso i nuovi locali della Libreria di via Trento, in via Borgo Marturi 42 a Poggibonsi, alla presentazione del libro

"GLI ITALIANI SPIEGATI DA BERLUSCONI"
DI
PAOLO CERI
 
Nel rapporto con gli italiani Berlusconi adotta due diversi registri, comunicando – con parole e comportamenti – secondo i codici delle due sindromi che lo caratterizzano: la sindrome alfa (o sindrome del Cavaliere) e la sindrome beta (o sindrome del Caimano).
Siamo sicuri che il consenso a Berlusconi e la tolleranza verso i suoi discussi comportamenti possano essere spiegati solo con la seduzione e la complicità degli interessi? Non è in gioco qualcos'altro, qualcosa di più profondo, espressione dell'anima culturale degli italiani? Sì, è così. Se si chiede ai berlusconiani più o meno convinti il perché della fedeltà al Cavaliere, rispondono sottolineandone l'impegno generoso per il Paese, la capacità di realizzare, il sacrificio personale. Ci sarà pure qualcosa di vero nelle loro credenze! Se non altro in quanto credenze. Cosa ha capito lui, cosa ha rappresentato degli italiani e cosa loro hanno colto e condiviso del suo messaggio? Vediamo. E vediamo come l'uso politico del consenso ricevuto abbia dato luogo alla corrosione dello stato democratico.
Ne parleremo con l'autore Paolo Ceri, con il Prof. Franco Cazzola, con Simone Tabani e con l'On. Susanna Cenni.



sabato 15 ottobre 2011

Visita ai Capanni Partigiani delle terze medie dell'Istituto Comprensivo Folgòre da San Gimignano


Giovedì 13 ottobre scorso le terze medie dell'Istituto Comprensivo Folgòre da San Gimignano si sono recate in Località Castagneto sul Poggio del Comune in visita ai Capanni Partigiani, percorrendo i Sentieri della Memoria.
Assieme a loro erano presenti l'Amministrazione Comunale nelle persone di Sabrina Benenati (Assessore all'innovazione, tutela dell'ambiente e dei diritti) e Ilaria Garosi (Assessore alle politiche sociali, politiche giovanili e per la multiculturalità, scuola e formazione) e una delegazione della nostra Sezione A.N.P.I. capitanata dal Presidente Guido Lisi.
Quarantaquattro ragazzi si sono recati, attraverso il percorso "giallo" (quello che da Pian di Sala porta in Località Castagneto), sui Sentieri della Memoria, per giungere fino all'area dove un tempo sorgevano i Capanni dei Partigiani.
Qui i ragazzi hanno assistito ai saluti istituzionali della Preside Carli Teri, degli assessori comunali e della Sezione A.N.P.I.
Infine il racconto storico di Lisi Guido che che con le sue parole ha fatto rivivere quei giorni durissimi e spiegato il significato di quel luogo, dove si è svolta una fase importante della locale lotta contro il nazi-fascismo.
Dalla Sezione è stato offerto il pranzo a tutti i presenti a base di carne alla griglia.
L'appuntamento rappresentava la prima iniziativa dell'accordo stipulato lo scorso settembre tra le parti interessate: Istituto Comprensivo, Amministrazione Comunale e Sezione A.N.P.I.


clicca sull'immagine per ingrandire

sabato 8 ottobre 2011

67° Anniversario dell'Eccidio di Marzabotto


Domenica 2 ottobre 2011 una delegazione del Comune di San Gimignano e della Sezione A.N.P.I. si è recata come ogni anno alle celebrazioni del 67° Anniversario dell'Eccidio di Marzabotto.
Come da abitudine, pubblichiamo il foto racconto della giornata, in modo da poter condividere quel momento con tutti.

clicca sull'immagine per ingrandire

venerdì 7 ottobre 2011

Commemorazione del Prefetto Ing. Alessandro Giomi

Si è tenuta venerdì 23 settembre 2011 in Piazza del Duomo a San Gimignano la Commemorazione del Prefetto Ing. Alessandro Giomi, da sempre iscritto alla nostra Sezione A.N.P.I., organizzata dal Corpo Provinciale dei Vigili del Fuoco di Siena, dal Distaccamento di Poggibonsi e dal Comune di San Gimignano.

Durante la commemorazione si è esibita la Banda Nazionale del Corpo dei Vigili del Fuoco oltre ad essere intervenuti Il Sindaco ed il Presidente della Sezione A.N.P.I. San Gimignano.

L'evento si è ulteriormente arricchito dell'esecuzione di un saggio tecnico professionale dei Vigili del Fuoco oltre che dell'allestimento di una mostra fotografica sull'attività svolta dal Prefetto Giomi alla guida del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e sul suo ruolo di cofondatore della Protezione Civile.

Pubblichiamo di seguito alcuni momenti della giornata:







giovedì 6 ottobre 2011

Convocazione Comitato di Sezione

 
 
 
A tutti
i membri del
Comitato di Sezione

 
È convocato il Comitato di Sezione per domani venerdì 7 ottobre 2011 alle ore 15 presso la sede dell'Associazione in via Santo Stefano 23, con il seguente ordine del giorno:
 
  • Rinnovo del Tesoriere.
  • Rinnovo protocolli d'Intesa 25 Aprile e Montemaggio, miglioramento aspetti organizzativi e di gestione fondi dedicati ai Protocolli.
  • Attività Sezione A.N.P.I. all’interno dell’Istituto Comprensivo Folgore da San Gimignano.
  • Formulazione in accordo con il CC di San Gimignano di un ODG contro proposta di legge “Fontana” n°3442; (in coordinazione con i lavori alla Camera dei Deputati grazie all'On. Susanna Cenni);
  • Commemorazione 67° Anniversario Eccidio Marzabotto;
  • Incontro con il sindaco per progetto “Stanze della Memoria”, situazione Capanni Partigiani, futura collocazione Sezione A.N.P.I.

sabato 1 ottobre 2011

67° Anniversario dell'eccidio di Marzabotto

Domenica 2 ottobre 2011 una delegazione della Sezione A.N.P.I. San Gimignano assieme ad una dell'Amministrazione Comunale parteciperanno alla commemorazione del 67° anniversario dell'eccidio di Marzabotto.

Programma della cerimonia

ore 8,30
Comune di Marzabotto
Ricevimento delegazioni
ore 9,30
Chiesa parrocchiale Marzabotto
S. Messa per i caduti
ore 10,30
Sacrario ai Caduti
Deposizione corone commemorative
ore 11,00
Piazza Martiri delle Fosse Ardeatine
Orazioni ufficiali

Valter Cardi
Presidente Comitato Onoranze caduti di Marzabotto

Romano Franchi
Sindaco di Marzabotto

Marta Vincenzi
Sindaco di Genova

Arrivo staffetta della Memoria da Colle Ameno, Sasso Marconi a Marzabotto.

Informazioni
Comune di Marzabotto
tel. 051 6780511
e-mail: catia@comune.marzabotto.bo.it
Parco Storico Monte Sole
via Porrettana Nord, 4/f
tel. 051 932525 fax 051 6780056
e-mail: segreteria@parcostoricomontesole.it

mercoledì 3 agosto 2011

VERGOGNA: ci riprovano!

martedì 14 giugno 2011

Smuraglia sui referendum: "Una grande vittoria della democrazia"

13 giugno 2011
 
"Una grande vittoria della democrazia". Questo in sintesi il giudizio di Carlo Smuraglia, presidente nazionale A.N.P.I., sulla vittoria dei sì ai referendum e alla straordinaria partecipazione popolare.

"Nonostante gli ostacoli, i tentativi di oscuramento e di depotenziamento dei referendum, i cittadini italiani hanno dimostrato, ancora una volta e con grande chiarezza, la volontà di riappropriarsi dei propri diritti fondamentali", commenta Smuraglia.

Che aggiunge: "Dal 13 febbraio ad oggi, si sono moltiplicate le dimostrazioni concrete di un forte desiderio, di una diffusa volontà di partecipazione, che fanno sperare bene per il futuro. Si apre ora una nuova fase della vita democratica del nostro Paese, alla quale confidiamo che daranno il loro contributo tutti coloro che hanno a cuore le sorti della democrazia, l’attuazione dei principi della Carta Costituzionale e l’effettività dei diritti civili, politici ed umani".

"L’A.N.P.I. - conclude il presidente - non  mancherà di recare, come sempre, il proprio fattivo contributo"

sabato 28 maggio 2011

Appello per la manifestazione nazionale del 2 giugno a Milano

APPELLO
2 GIUGNO 2011: UNA GRANDE MANIFESTAZIONE PER
LA REPUBBLICA E LA COSTITUZIONE

Noi, lo scorso anno a Milano, abbiamo festeggiato il 2 giugno con una grande manifestazione che affermava il legame indissolubile fra la Repubblica e la Costituzione, riconoscendo le loro comuni radici nella Resistenza, quale moto popolare di donne e di uomini che ha liberato il Paese dall’occupazione tedesca, dalla dittatura fascista e riunificato l’Italia.
La guerra di Liberazione e poi la proclamazione della Repubblica pongono un suggello al Risorgimento ed a una rinnovata unificazione del Paese, facendo riconoscere gli Italiani, non più e non solo in confini geografici, ma in valori e precetti comuni: quelli della Carta Costituzionale!
La Costituzione è base della nostra libertà e del nostro vivere civile In essa sono scolpiti i pilastri della nostra democrazia: o i diritti umani e sociali, la partecipazione della cittadinanza alla vita sociale e politica; o la passione egualitaria, cioè la passione verso i diritti di cittadinanza, egualmente riconosciuti a tutti. A partire dal diritto al lavoro e alla formazione, eliminando gli impedimenti e gli ostacoli e creando le condizioni al suo esercizio effettivo; o l’autonomia e la separazione dei poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario), compreso quello dell’informazione; e la loro indipendenza, la loro laicità e l’equilibrio tra di essi.
La Costituzione è come un albero, radicato nella terra in cui nasce e cresce. Si può potarlo o innestarlo, ma non si può sradicarlo dalla sua terra, senza farlo morire.
Oggi questi pilastri e questi principi sono a rischio. E dunque la stessa democrazia può entrare in crisi e correre rischi di svuotamento e di involuzione. Gli attacchi del Governo e della sua maggioranza parlamentare alla Costituzione e alle Istituzioni di garanzia, finiscono per delegittimare le regole fondamentali su cui si basa la civile convivenza e sulle quali si può costruire, per i giovani, una vita serena e dignitosa ed una speranza per il futuro.
Noi non possiamo più tollerare gli insulti alla Corte Costituzionale ed alla Magistratura, le surrettizie proposte di modifica all’articolo 1 della Costituzione, così come quella di abolire il divieto di ricostituzione del Partito Fascista.
Non casuali, crediamo altresì, sono i tentativi tardivi del Governo di artificiose modifiche di legge sui temi posti all’attenzione della popolazione dai prossimi referendum su Acqua, nucleare e legittimo impedimento; questi escamotage legislativi tendono esclusivamente a vanificare il diritto al voto delle elettrici e degli elettori.
Noi non ci rassegniamo!

PER QUESTI MOTIVI CHIEDIAMO ANCORA UNA VOLTA A TUTTI COLORO CHE SI RICONOSCONO NEI PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA CARTA COSTITUZIONALE E NEI SUOI FINI, DI DARE LUOGO IL PROSSIMO 2 GIUGNO A MILANO AD UNA GRANDE MANIFESTAZIONE CONTRO OGNI TENTATIVO DI MODIFICARE I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE E IL SIGNIFICATO STORICO E SOCIALE DELLA PROCLAMAZIONE DELLA REPUBBLICA.

IL COMITATO PROMOTORE:
- ACLI
- ANPI Nazionale
- ARCI
- Associazione Adesso Basta
- Associazione Culturale Punto Rosso
- Casa della Carità
- Casa della Cultura
- CGIL
- Il Popolo Viola Milano
- Libera. Associazione, nomi e numeri contro le mafie.
- Libertà e Giustizia

venerdì 27 maggio 2011

Invito al voto referendario del 12 e 13 giugno

Roma, 2 maggio 2011

L'A.N.P.I. invita tutti i suoi soci e tutti gli antifascisti e i democratici a partecipare al voto referendario del 12 e 13 giungo e a dare indicazioni coerenti col dettato Costituzionale, coi principi di libertà, giustizia, uguaglianza. A favore quindi della tutela dei beni pubblici, contro tutti i provvedimenti che possono mettere a rischio la salute e la sicurezza dei cittadini, e contro quelli che contrastano con l'esigenza e la necessità di una giustizia uguale per tutti.

IL COMITATO NAZIONALE A.N.P.I.

giovedì 26 maggio 2011

Rinnovo Organi Dirigenti Nazionali A.N.P.I.

Il Comitato Nazionale A.N.P.I., riunitosi a Roma il giorno 25 maggio, ha proceduto alla nomina dei suoi organi direttivi: 

SEGRETERIA NAZIONALE:

Carlo Smuraglia - Presidente
Luciano Guerzoni - Organizzazione
Marisa Ferro - Coordinamento ufficio di segreteria e servizi interni
Carla Argenton - Responsabile Amministrativo
Andrea Liparoto - Stampa e comunicazione

INVITATI PERMANENTI (con specifico riferimento alle riunioni di maggior rilevanza politica):

Nazareno Re - Strutture
Marisa Ombra - Memoria e istanze femminili (in sinergia con la designanda responsabile del Coordinamento Nazionale Femminile A.N.P.I.: il Comitato Nazionale ha proposto Eletta Bertani)

INCARICHI SPECIFICI:

Giovanni Battafarano - Referente con la Segreteria Nazionale per le aree meridionali
Fulvia Alidori e Chiara Gribaudo - Progetto Giovani e Formazione (in collaborazione col Presidente Nazionale)

Vice Presidente Nazionale Vicario è stato nominato Luciano Guerzoni (funzione specifica di cui all'articolo 6 dello Statuto dell'ANPI)

mercoledì 25 maggio 2011

XXXIX Coppa Martiri di Montemaggio

Domenica 15 maggio 2011 si è svolta la XXXIX Coppa Martiri di Montemaggio, inserita nella manifestazione della 15° Granfondo della Vernaccia, che ha visto una larga partecipazione con oltre 1400 partenti.
Prima della Partenza è stata deposta una corona di alloro sotto la targa in piazza del Duomo che ricorda i sangimignanesi che hanno dato la vita per la libertà durante la seconda guerra mondiale.
Durante la cerimonia sono intervenuti il Sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi ed il Vice Sindaco Simone Burgassi. Erano presenti anche il Presidente della locale Sezione A.N.P.I. ed i ciclisti professionisti Massimiliano Lelli e Edita Pucinskaite.





domenica 8 maggio 2011

66° Anniversario della Liberazione

Lunedì 25 aprile scorso, la nostra Sezione A.N.P.I. assieme all'Amministrazione Comunale e alle delegazioni dei comuni e delle sezioni aderenti al Protocollo d'Intesa, hanno sfilato in corteo, con la Filarmonica G. Puccini in testa, per le vie cittadine rendendo omaggio a quanti diedero la vita per la libertà della nostra patria, depositando una corona ed eseguendo il silenzio ai monumenti del Piazzale Martiri di Montemaggio e del cimitero comunale.
Con molto piacere pubblichiamo il fotoracconto di quella mattinata partecipata ed emozionante.


clicca sull'immagine per ingrandire
 

giovedì 5 maggio 2011

65° Anniversario della Battaglia del Senio e della Liberazione di Alfonsine

Il 10 aprile scorso una delegazione del Comune di San Gimignano e della Sezione A.N.P.I. si è recata come ogni anno alle celebrazioni del 65° Anniversario della Battaglia del Senio e della Liberazione di Alfonsine.
Come da abitudine, pubblichiamo il foto racconto della giornata, in modo da poter condividere quel momento con tutti.


clicca sull'immagine per ingrandire

mercoledì 4 maggio 2011

La sede A.N.P.I. si rifà il look



In questi giorni, la sede della nostra associazione è al centro di un rifacimento del look.
Oltre alla necessaria riorganizzazione degli spazi ed una nuova e più fruibile sistemazione dell'archivio e dei materiali, verranno adottate delle scelte estetiche che la renderanno più facilmente localizzabile e piacevole.
Diamo quindi appuntamento a tutti gli iscritti ed ha quanti vorranno venire a trovarci a luglio, per l'iniziativa "SEZIONE A PORTE APERTE", in occasione della ricorrenza della Liberazione di San Gimignano.
Seguiranno comunicazione dettagliata e programma.


martedì 26 aprile 2011

Parla con me... La Costituzione a teatro



Questa sera, alle ore 21, presso il Teatro dei Leggieri di San Gimignano in piazza Duomo, si terrà l'ultimo appuntamento delle Celebrazioni del 25 aprile.

"Parla con me... La Costituzione a teatro" per i 150 dell'unità d'Italia.
Percorso di restituzione.
Presentazione ufficiale del video "La Costituzione a teatro".

Interverranno
Simone Burgassi, Vice Sindaco del Comune di San Gimignano
Igor Marrucci, Vice Presidente Sezione A.N.P.I. San Gimignano

Tutta la cittadinanza è invitata.
INGRESSO GRATUITO

Una realizzazione LABORATORIO25

giovedì 21 aprile 2011

Memoria indifferen​te. Le donne della Resistenza


ore 21
giovedì 21 aprile 2011


Incontri con la Memoria
Memoria indifferente
Le donne della Resistenza

San Gimignano
Teatro dei Leggieri - Piazza Duomo

 



INGRESSO LIBERO

Si ricorda che l'evento è stato riconosciuto come evento ufficiale delle Celebrazioni per il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia dall'Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri con relativa concessione d'utilizzo del logo ufficiale.